Nuovi cassonetti, tessera a tutti”: l’annuncio al consiglio di zona 2

Livorno, l’ha detto ai cittadini l’assessora all’ambiente Cepparello nel corso dell’assemblea sugli Scali Finocchietti

Livorno, 24 ottobre 2023 – «Avevamochiesto i fondi Pnrr per l’acquisto dei nuovi cassonetti per il centro allargato e dei mezzi necessari alla raccolta differenziata. Non c’è li hanno dati perché sono stati assegnati a città con percentuali di differenziata più bassa della nostra. Così i soldi ce li metterà Aamps. Così breve spero di avere a disposizione i nuovi cassonetti. Gli utenti avranno in dotazione tessere elettroniche per aprirli, ma nella fase iniziale le distribuiremo gradualmente dopo una campagna di informazione capillare per insegnare a tutti come conferire correttamente i rifiuti, inclusi i cittadini stranieri. Una volta a regime la tessera per aprire i cassonetti sarà data a tutti, anche a chi non ha i requisiti perché non è in regola con la Tari. Se non si fa così troveremo sempre i rifiuti in strada”.

Lo ha annunciato ieri sera all’affollatissima assemblea nella sede del consiglio di zona 2, l’assessora all’ambiente Giovanna Cepparello (arrivata da Roma con due ore di ritardo a causa di problemi sulle linee ferroviarie).

Questa è stata la risposta ai cittadini che hanno chiesto ai loro interlocutori (la vice sindaco Libera Camici e il direttore Aamps Raffaele Alessandri) di risolvere il problema della raccolta dei rifiuti: per Flora Colzi che abita vicino alle scuole Benci “questa zona – ha detto – è abbandonata a se stessa”. Alessandra Galleni, negoziante di via Cairoli ha segnalato “davanti al mio negozio trovo i sacchi con l’indifferenziato del vicino condominio. Non è decoroso. Eppure un tempo il centro era pulito e in ordine”.

Piero Monti del Pontino San Marco: “Nel quartiere ci sono rifiuti abbandonati ovunque. La gente deve avere più senso civico”. Laura Banchetti che abita in Venezia (dove dal 2013 è in funzione il porta a porta spinto) ha chiesto: “I nuovi cassonetti saranno usati anche in Venezia?”. La Cepparelo: “Saranno posizionati solo cassonetti per l’organico con conferimento libero. I contenitori dei locali dovranno invece essere tenuti al loro interno”.

II direttore Aamps Raffaele Alessandri ha precisato: “Il ritardo nella predisposizione del nuovo sistema di conferimento e raccolta rifiuti per il centro allargato è da imputare anche alle difficoltà nel reperimento dei camion che servono per il servizio. Non si trovano, perciò dovremo procurarci mezzi di seconda da mano da riadattare”.

Il presidente del consiglio di zona 2 Esteljano Zanaj ha sottolineato che “la questione della sicurezza è fondamentale. Ben vengano anche i militari dell’esercito per il pattugliare il territorio che ha chiesto il Prefetto”. Claudio Lorenzi: “In piazza dei Mille lo spaccio avviene sotto le telecamere. E le baracchino di piazza Garibaldi inutilizzate vanno demolite”. Ancora: “Ho barca nel fosso degli Scali delle Cantine. Clandestini e spacciatori la fanno da padroni”.

di Monica Dolciotti