NEWS LETTER 1 – 15 OTTOBRE 2023

COMUNICATI STAMPA – ARTICOLO 4
 EDITORIALE
 EMPORIO SOLIDALE
CONSIGLIO ZONA LIVORNO 2 CENTRO
DAL MONDO DEL LAVORO
CERCA LAVORO
NOTIZIE GIURIDICHE
FOCUS
CORSI IN CORSO

ARTICOLO 4 MAI SOLI – La redazione di Articolo4MaiSoli

 

EDITORIALE – DI PIERFRANCESCO SALERNO –

Un dato su tutti “nel 2021, hanno detto addio al posto fisso in un ente locale ben 14.549 dipendenti” . La ragione è certamente la perdita di feeling verso la Pubblica Amministrazione da parte delle nuove generazioni, sempre più votati al tutto e subito, ai guadagni facili che provengono dai social, basti vedere Tik Tok o Facebook. Ma cosa c’è dietro questo dietro front? In primo luogo gli stipendi troppo bassi per vivere una vita di coppia, e addirittura, in molti casi anche da single. Basti pensare ai pendolari, ai fuori regioni che convivono con altri in stanze anguste, quando non affittano una micro casa per potersi mantenere. Così non va bene e non si fa il bene della Pubblica Amministrazione. I dipendenti ed i futuri tali andrebbero motivati e stimolati a svolgere nel modo migliore la propria attività.

“Se noi dovessimo nel rinnovo dei contratti recuperare l’inflazione degli ultimi due anni», ha detto il Ministro Zangrillo, «non basterebbero due leggi di bilancio, stiamo parlando di decine di miliardi. Dobbiamo stare con i piedi per terra».

e se ciò comporta fare una seconda legge di bilancio, beh! La si faccia!!!. Dove prendere i soldi?

Semplice, dalle zone grigie che ancora aleggiano nel territorio… evasione fiscale, recupero crediti previdenziali e contributivi, controlli ispettivi nelle aziende e imprese piccole…e qui mi fermo.

Comuni, dipendenti in fuga: in 14mila lasciano il posto. I sindaci hanno perso il 28 per cento del loro personale

L’età media a superato i 50 anni

  • 48

di Andrea Bassi

3 Minuti di Lettura

Martedì 10 Ottobre 2023, 06:14 – Ultimo aggiornamento: 09:24

Articolo riservato agli abbonati

APPROFONDIMENTI

C’è un fenomeno più di tutti che certifica la perdita di attrattività della Pubblica amministrazione: la fuga dei dipendenti comunali. Una «great resignation», dimissioni di massa, che negli ultimi anni hanno creato un’emorragia negli organici degli enti locali. La ragione principale va ricercata probabilmente negli stipendi dei dipendenti comunali, tra i più bassi nella Pubblica amministrazione. Secondo i dati dell’ultimo Conto annuale del Tesoro, i dipendenti degli enti locali (non dirigenti) guadagnano in media 30.214 euro lordi l’anno, contro i quasi 33 mila euro dei ministeri, i 38 mila delle Agenzie fiscali e i 34 mila dell’Inps. Probabile che molti, con la ripresa dei concorsi, siano stati attratti verso altre amministrazioni con remunerazioni più elevate o, nel caso dei profili più specializzati, verso il privato. I dati, eclatanti, li ha resi noti l’Ifel, la Fondazione che funge da ufficio studi per l’Anci, l’associazione dei Comuni. In un solo anno, nel 2021, hanno detto addio al posto fisso in un ente locale ben 14.549 dipendenti. E si badi bene, nessuno di questi è andato in pensione. Si tratta di persone che hanno lasciato volontariamente il proprio lavoro. Se si allarga un po’ di più lo sguardo e si va indietro nel tempo, negli ultimi sei anni a lasciare il posto in un Comune o in una Regione sono stati quasi 80 mila dipendenti (79.273 per l’esattezza). Se si allunga ulteriormente lo sguardo, i dati risultano drammatici. Dal 2007 al 2021 c’è stato un calo del personale nel comparto comunale pari al 28 per cento. «Questa riduzione del personale – ha detto il presidente Ifel e sindaco di Novara, Alessandro Canelli – nella maggior parte dei casi incide fortemente su uffici tecnici e di pianificazione territoriale. I Comuni sono impegnati nel Pnrr che, nonostante questa situazione del personale e dei dipendenti comunali, stanno facendo la loro parte molto bene perché più del 90 per cento delle risorse assegnate stanno marciando in maniera spedita e secondo i cronoprogrammi». Ma c’è un’altra spada di Damocle che pende sui Comuni: l’età media elevata del personale che ormai ha superato i 50 anni. Il 21 per cento del personale ha oltre 60 anni e, dunque, è prossimo alla pensione. Reclutare nuovo personale, insomma, è una strada obbligata per Comuni e Regioni. «Certamente noi abbiamo bisogno di essere attrattivi», ha spiegato intervenendo a Napoli al convegno dell’Ifel il ministro ella Pubblica amministrazione Paolo Zangrillo.

Comune di Roma, fuga dal posto fisso: addio a 1.200 dipendenti in meno di un anno

 

IL PASSAGGIO

«Questo», ha detto, «riguarda la Pubblica amministrazione ma riguarda qualsiasi organizzazione. Il problema del reclutamento delle persone nelle organizzazioni è un problema che abbiamo in tutta Italia e quindi non è soltanto la Pa».Sul rinnovo del contratto il ministro ha spiegato come spesso sia sollecitato sul tema dell’inflazione. «Se noi dovessimo nel rinnovo dei contratti recuperare l’inflazione degli ultimi due anni», ha detto, «non basterebbero due leggi di bilancio, stiamo parlando di decine di miliardi. Dobbiamo stare con i piedi per terra».
EMPORIO SOLIDALE – ATTIVITA’ SOLIDALE DI SETTEMBRE 2023

NOTIZIE DAL CONSIGLIO DI ZONA 2 – LIVORNO CENTRO

I NOSTRI AMICI

Cesvot

Gentilissim*,

sperando di fare cosa gradita, vi segnaliamo la messa in onda sul canale di Toscana Tv della rubrica Belle storie, dedicata alle storie di volontariato toscano. Nella puntata in programma sul canale 11  la testimonianza di Restarters Firenze con questa programmazione:

  • 10/10/2023 18:30
  • 11/10/2023 11:45
  • 13/10/2023 11:45
  • 14/10/2023 18:30
  • 15/10/2023 13:15
  • 17/10/2023 18:30
  • 18/10/2023 11:45
  • 20/10/2023 11:45

Vi ricordiamo che è possibile rivedere le puntate di Belle storie anche sul nostro canale YouTube: https://bit.ly/3yldXOJ

Un caro saluto,

Cristiana Guccinelli
Responsabile Settore Comunicazione, promozione, ufficio stampa, ricerca e documentazione Cesvot – Centro Servizi Volontariato Toscana
Organizzazione di volontariato (Odv)
via Ricasoli, 9 – 50122 Firenze
tel: 055 271731 – fax: 055 214720 – numero verde: 800 005363
e-mail: comunicazione@cesvot.it – ricerca@cesvot.it
cell. 329 3709406
www.cesvot.it

CONFASSOCIAZIONI

DEIANA, PRESIDENTE CONFASSOCIAZIONI: “E’ GIA’ UN SUCCESSO DI CONSENSO E NUMERI ITALIA COMPETENTE, LA NOSTRA PIATTAFORMA FINALIZZATA A VALORIZZARE LE COMPETENZE DI PROFESSIONISTI, MANAGER E IMPRENDITORI CHE VOGLIONO DIVENTARE AZIONISTI DEL PAESE”

Angelo Deiana

Roma, 9 agosto 2023 – “A pochissimi giorni dal suo lancio operativo, è già un successo di consenso e di
numeri ITALIA COMPETENTE by CONFASSOCIAZIONI (www.italiacompetente.it), la nostra piattaforma
finalizzata a valorizzare le competenze di professionisti, manager e imprenditori che vogliono diventare
azionisti del Paese. Addirittura nei primi giorni siamo andati in crisi per tutti quelli che si volevano
iscrivere contemporaneamente”. Lo ha dichiarato in una nota, Angelo DEIANA, Presidente di
CONFASSOCIAZIONI.

“Un progetto nato da un confronto importante tra le nostre tante leadership – ha proseguito il Presidente DEIANA – dove è emerso il fatto che esiste un sistema di professionalità, dentro e fuori CONFASSOCIAZIONI, che deve essere messo a disposizione del Paese per accelerare i processi di sviluppo già in corso, combattere la scarsa produttività e quella sensazione di “mancanza di competenze” in cui sembra essere caduta la nostra Italia. Un obiettivo difficile perché viviamo in un Paese strano, nascosto e seduto che ha perso il pensiero felice che lo faceva volare: la fiducia nella creatività di quel “Made in Italy” che da secoli “colonizza” il mondo sul piano della cultura e del management, dell’eleganza e del pragmatismo, del bello e del buono”.

“Ecco perché la piattaforma di ITALIA COMPETENTE – ha proseguito Riccardo ALEMANNO, Vice Presidente Vicario di CONFASSOCIAZIONI – vuole

Riccardo Alemanno

mobilitare e promuovere in tutti i settori le competenze economiche e sociali del Paese. Generazioni di professionisti, manager, imprenditori, giovani competenti che devono essere portati all’attenzione di tutti nelle professioni, nelle imprese, nella formazione, nelle università, nella politica e nelle Istituzioni. Veri e propri azionisti di un  Paese che apre gli occhi e trova nelle competenze di queste persone una soluzione per un futuro migliore di crescita e sviluppo”.

“Sappiamo quanto siano essenziali la formazione e la professionalità in questa fase di data driven economy – ha aggiunto Franco PAGANI,

Franco Pagani

Vice Presidente Vicario Aggiunto di CONFASSOCIAZIONI – ma, sul palcoscenico del nostro Paese, vanno valorizzate le tante persone in grado di fare “execution management”. Per questo la piattaforma di ITALIA COMPETENTE è basata su tre pietre angolari: formarsi ed essere competenti sul proprio mercato (economico, politico, istituzionale), mettere a terra tali competenze attraverso la loro promozione e la loro visibilità e farle diventare realtà attraverso la concreta risoluzione dei problemi degli altri”.

“Senza dimenticare – ha ribadito Federica De Pasquale, Vice Presidente Nazionale di CONFASSOCIAZIONI – che ITALIA

Federica De Pasquale

COMPETENTE ha anche lo scopo straordinariamente importante per la nostra Confederazione di valorizzare e promuovere le competenze delle donne italiane. Troppo spesso, infatti, in questo Paese dimentichiamo le competenze delle donne. Un errore a cui vogliamo dare ristoro perché le capacità femminili saranno sempre più attrattive in un mondo in cui preziose sono le connessioni, l’interdisciplinarietà, la trasmissione di conoscenze. Noi di CONFASSOCIAZIONI non abbiamo dubbi: fare leva sulle competenze delle donne è una cura efficace contro il declino di qualsiasi Paese, compreso il nostro”.

“Ma non faremo solo promozione e valorizzazione della professionalità delle persone – ha rimarcato il Presidente Angelo DEIANA – perché, in un mondo dove il concetto di reputazione è fondamentale,  ITALIA COMPETENTE accrediterà ogni curriculum attraverso un apposito Advisory Board di altissimo standing, che presenteremo alla fine di settembre e che certificherà l’affidabilità reputazionale del cv stesso rispetto a tutti i soggetti terzi. D’altra parte, per noi di CONFASSOCIAZIONI la reputazione è tutto nei suoi elementi di base: attenzione, affidabilità e, soprattutto, quella continuità della fiducia nel tempo che si basa su valori di etica e responsabilità”.

“Questa è – ha concluso Angelo Deiana – la chiave di fondo di ITALIA COMPETENTE by CONFASSOCIAZIONI: il futuro di questo Paese deve essere un sistema di competenze che diventa pragmatismo, efficacia e risultati concreti per noi, per la nostre  famiglie e per il Paese. Iscriversi, caricare il CV, raccontare cosa ognuno di noi vuole fare per se stesso e per il Paese e, dopo la certificazione del nostro Advisory Board, ITALIA COMPETENTE metterà a disposizione tutte le nostre connessioni nel mondo dell’economia, della formazione, dell’università, della politica, delle Istituzioni. Perché, parafrasando il nostro mantra, per il futuro della nostra Italia, volare sulle competenze è bello, ma atterrare nei ruoli è tutto”.

DE MEO, PRES. CONFASSOCIAZIONI SALUTE E TERZO SETTORE: “PREMIO ADVOCACY DEL TERZO SETTORE PER ANGELO DEIANA PER LA SUA COSTANTE ATTENZIONE VERSO IL SOCIALE”.

COMUNICATO STAMPA
Roma, 13 ottobre 2023 – Assegnato al Presidente di CONFASSOCIAZIONI, Angelo DEIANA, ieri, 12 ottobre a Roma presso la sede di Save The Children Italia, il premio EUconsult Italia Award per la categoria “Advocacy del Terzo Settore”.
“Il Premio EUconsult Italia Award, organizzato da EUconsult Italia che per  questa edizione ha scelto come tema: “Eccellenza al servizio del Terzo Settore”, ha la finalità di valorizzare, premiare e favorire la contaminazione delle buone pratiche nella consulenza di alto livello per il Terzo Settore e per la Pubblica Amministrazione per progetti di natura sociale. Da qui l’identificazione e il riconoscimento a quei professionisti che hanno realizzato percorsi di accompagnamento e sviluppo e che si sono contraddistinti per i risultati ottenuti e gli impatti generati.

Il Premio per l’“Advocacy del Terzo Settore” – per la capacità di portare avanti le istanze del Terzo Settore, interloquendo con le istituzioni competenti – che il Consiglio Direttivo di EU Consult Italia ha assegnato al Presidente di CONFASSOCIAZIONI, Angelo DEIANA è stato così motivato:

“Il Dottor Angelo DEIANA, si è distinto per la sua costante attenzione verso il mondo del Terzo Settore già in ambito CNEL, sotto la Presidenza del prof. DE RITA, evidenziando con studi e pubblicazioni l’esigenza di far rappresentare il Terziario nel circuito della decisione legislativa ed istituzionale.

Intuizione che viene supportata da una costante campagna verso le istituzioni parlamentari  e che culmina, dopo un decennio di impegno anche in Comitati  Scientifici, nel 2013  con l’approvazione della Legge 4. La norma prevede la possibilità di formare associazioni di natura privatistica per le professioni senza albo. E cioè per quelle  professioni che non richiedono l’iscrizione obbligatoria ad Ordini e Collegi, ma che si fondano su base volontaria, senza alcun vincolo di rappresentanza esclusiva e con lo scopo di valorizzare le competenze degli associati, garantire il rispetto delle regole deontologiche e agevolare la scelta e la tutela degli utenti nel rispetto delle regole sulla concorrenza.

Con questa cornice legislativa, di ispirazione europea,  Angelo DEIANA ha promosso, coordinato e presieduto,  sin  dall’inizio del suo percorso, nel luglio 2013, CONFASSOCIAZIONI,  la prima Confederazione nazionale di associazioni professionali senza Ordini e Collegi che nasce subito dopo l’approvazione della legge 4/2013.

Oggi CONFASSOCIAZIONI, a 10 anni dalla sua istituzione, rappresenta 753 organizzazioni professionali (diverse sono associazioni di volontariato ed enti non profit) in rappresentanza di oltre un 1 milione e 260mila professionisti, di cui più di 231mila imprese.

Dal 2016, con l’approvazione del Codice del Terzo Settore, ha fatto presidiare questo ambito con una specifica  Branch di coordinamento, nello specifico Confassociazioni Salute e Terzo Settore presieduta da Massimo DE MEO, composta da Enti, Fondazioni, Onlus, Cooperative sociali, Associazioni ed Organizzazione di Volontariato, impegnandosi a rappresentarne le esigenze presso le sedi parlamentari e governative competenti e tutelare, con ragionevolezza ed equità, molteplici aspetti ed adempimenti sia per la piena attuazione  della riforma del Terzo Settore sia per l’armonizzazione di alcune discipline comunitarie”.

“Il premio assegnato al Presidente DEIANA è il giusto riconoscimento per la sua costante attenzione mostrata verso le realtà del Terzo Settore – ha concluso il Presidente Confassociazioni Salute e Terzo Settore, Massimo DE MEO -. Come afferma da sempre non si può correre da soli, ma uniti i primi senza lasciare indietro gli ultimi. L’attenzione verso l’altro è il presupposto essenziale per qualsiasi relazioni e sinergia di valore”.

dott.ssa Adriana Apicella

Direttore Generale CONFASSOCIAZIONI

Mob. 339. 8262588

ufficiostampa@confassociazioni.eu

www.confassociazioni.eu

Confassociazioni

VIALE LOUIS PASTEUR 49 Via Bertoloni 44

00144 Roma, IT

ufficiostampa@confassociazioni.eu

Se non desideri più ricevere queste e-mail, fai semplicemente clic sul seguente link DisiscrivimiAggiorna le tue preferenze.

CRAL

Cral Inps Nazionale GDP
Estero!!!
ZANZIBAR

Bravo Club Kendwa Beach Resort

Dal 12 al 20 dicembre 2023

Maggiori dettagli>>

MALDIVE

Bravo ALIMATHA’ Island Resort

Dal 3 al 11 febbraio 2024

Maggiori dettagli>>

SHARM EL SHEIKH

Veraclub REEF OASIS

Beach Resort

Dal 27 aprile al 4 marzo 2024

Maggiori dettagli>>

Tour dell’OMAN

Dal 3 al 10 dicembre 23

Partenza da Roma e da  Milano Bologna e Venezia

€ 2.290,00

Scopri i dettagli

Tour del Giappone

Dal 18 al 27 maggio 24

Partenza da Roma e su richiesta da altre città

€ 3.270,00

Scopri i dettagli

LEVI, alla ricerca dell’Aurora Boreale

Dal 22 al 25 febbraio 24

€ 1.800,00

Scopri i dettagli

E’ tempo di NEVE!!!

Festa della Neve diffusa

Dal 3 al 10 marzo 2024

La data la scegliamo noi…. Tu scegli la località

Maggiori dettagli>>

Marilleva (TN)

Soci Ordinari e Pensionati

€ 650

Soci Aggregati

€ 670

Maggiori dettagli>>

PILA (AO)

Soci Ordinari e Pensionati

€ 665

Soci Aggregati

€ 680

Maggiori dettagli>>

Courmayeur (AO)

Soci Ordinari e Pensionati

€ 695

Soci Aggregati

€ 715

Maggiori dettagli>>

Preferisci un’altra data… Clicca qui e scopri le altre proposte individuali
DISNEYLAND PARIS

Due partenze a date fisse con prezzi speciali

Scopri tutti i dettagli>>

Partiamo alla scoperta del Bel Paese!!!!
VERONA – INNSBRUCK SALISBURGO e i suoi LAGHI

dal 4 al 7 dicembre 2023

€ 499,00 –  € 599,00

Maggiori dettagli>>

La Magia del Natale tra Piemonte e Aosta

dal 7 al 10 dicembre 2023

€ 495,00

Maggiori dettagli>>

Le perle della Campania

Minitour inedito!!!

Dal 9 al 12 novembre

€ 440,00

Maggiori dettagli>>

Candele a Candelara

Un presepe nella magia di mille lumi

Dal 1 al 3 dicembre

€ 295,00

Maggiori dettagli>>

Mercatini in Alto Adige

I mercatini più belli d’Italia

Dal 7 al 10 dicembre

€ 570,00

Maggiori dettagli>>

Presepi & Luminarie

Napoli e Salerno nella magia del Natale

Dal 1 al 3 dicembre

€ 280,00

Maggiori dettagli>>

Capodanno a Cremona e … molto altro!!!!

dal 30 dicembre 2023 al 2 gennaio 2024

€ 559,00

Maggiori dettagli>>

Il Cral Inps e il Frantoio Muraglia presentano

la convenzione del NUOVO RACCOLTO!

E’ ora di approfittarne!!!!!

Maggiori dettagli >>

PROMOZIONE FINDOMESTIC

CONVENZIONE SPECIALE

A tutti iSoci Cral Inps Findomestic riserva condizioni speciali sui propri prodotti e servizi per soddisfare ogni esigenza.

Evoluto e ricco di funzionalità!

Scopri tutti i dettagli cliccando QUI

Portale delle convenzioni CRALINPSPERTE riservato

esclusivamente ai soci Cral Inps.

Ora clicca QUI e procedi con la registrazione.

BUON RISPARMIO A TUTTI!!!!

Info e Prenotazioni:

info.cralinps@inps.it

MONDO DEL LAVORO

Peculato per il dipendente che naviga su Internet a lavoro

lentepubblica.it • 7 Ottobre 2023

peculato-dipendente-internet-lavoroLo sostiene una recente sentenza della Cassazione: il dipendente che naviga su Internet in modo ingiustificato durante le ore di lavoro commette il reato di peculato.

In un caso recente, un ex dirigente degli acquisti in una società a partecipazione mista è stato coinvolto in un contenzioso legale intentato proprio dall’azienda, accusato di aver commesso il reato di peculato d’uso. Inizialmente, il dipendente era stato assolto in prima istanza, e l’appello civile aveva confermato questa decisione.

Scopriamo qual è stata invece la decisione dei giudici nella sentenza numero 40702/23 pubblicata il 5 ottobre 2023 dalla sesta sezione penale della Corte di Cassazione.

Peculato per il dipendente che naviga su Internet a lavoro

La Corte Suprema ha infatti accolto il ricorso presentato dall’azienda, stabilendo che il comportamento del dipendente costituiva effettivamente peculato d’uso.

L’azienda, agendo come parte civile, aveva presentato il ricorso contro l’ex responsabile degli acquisti dopo il fallimento dell’appello civile e l’assoluzione emessa in prima istanza. La questione centrale in discussione riguardava l’uso del tempo durante l’orario di lavoro da parte del dirigente, che dedicava almeno quattro o cinque ore al giorno alla navigazione su Internet per perseguire le sue passioni personali.

Il risultato di questa abitudine era che il computer dell’ufficio era pieno di materiale di natura privata piuttosto che aziendale.

La difesa dell’ex dipendente aveva sostenuto che non c’era stato alcun atto di appropriazione indebita, in quanto il contratto “flat” stipulato dall’azienda comportava un unico costo periodico invariabile, rendendo quindi irrilevante il numero di accessi effettuati. Inoltre, si affermava che l’uso personale del computer non aveva interrotto la prestazione del servizio pubblico, dal momento che non aveva causato danni tangibili all’azienda stessa.

Tuttavia, una perizia informatica disposta d’ufficio ha dimostrato che l’uso privatistico del computer aziendale era tutto fuorché “episodico e modesto”.

In effetti, questa pratica si era dimostrata così pervasiva che aveva portato al licenziamento del dipendente a causa della gravità del suo comportamento.

Ai sensi della legge, il peculato d’uso può essere escluso solo se l’uso occasionale del bene aziendale non pregiudica il corretto funzionamento dell’amministrazione.

In questo caso invece, la navigazione non autorizzata ha effettivamente sottratto almeno mezza giornata di lavoro all’azienda, causando verosimilmente disfunzioni organizzative.

Nuove regole per assunzioni e concorsi nei Comuni: il quaderno Anci

Chiarelli Simone • 10 Ottobre 2023

nuove-regole-assunzioni-concorsi-comuni-quaderno-anciDisponibile il quaderno operativo dell’Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani) che offre a un quadro sintetico e pratico delle ultime novità in materia di assunzioni e concorsi nei Comuni.

Come ormai sanno tutti lo scorso 14 luglio è entrato in vigore il nuovo Regolamento per l’accesso all’impiego (DPR 82/2023) che ha profondamente innovato la disciplina previgente (DPR 487/1994).

Per offrire una chiave di lettura univoca sulle disposizioni aggiornate alla nuova legge l’Anci ha pertanto realizzato il Quaderno “Le nuove regole per le assunzioni e lo svolgimento dei concorsi nei Comuni e nelle Città metropolitane” con cui si fornisce ad operatori ed amministratori locali un quadro sintetico e pratico delle ultime novità normative in materia di assunzioni.

L’associazione sottolinea che, in via d’urgenza, possano essere espletati concorsi pubblici in deroga alla revisione regolamentare: ma a condizione ovviamente che i bandi di selezione siano tracciati in modo del tutto coerente con il Decreto in esame. Resta comunque fermo, nel più breve tempo possibile, l’obbligo di aggiornare la disciplina interna sull’accesso agli impieghi valevole in ciascuna amministrazione.

Scopriamo dunque quali sono tutte le novità sintetizzate in questo interessante documento.

Nuove regole per assunzioni e concorsi nei Comuni: il quaderno Anci

Tra le principali novità, vi è sicuramente l’abrogazione, tra le modalità di accesso alla pubblica amministrazione, del concorso per soli titoli, per il tempo determinato e per il tempo indeterminato.

Troviamo inoltre tra gli elementi “inediti” la previsione della verifica del possesso dei requisiti non solo alla data di scadenza del termine stabilito nel bando di concorso, ma anche all’atto della sottoscrizione del contratto di lavoro.

Poi, per l’ammissione a particolari profili professionali, di qualifica o categoria, gli ordinamenti delle singole amministrazioni possono prescrivere ulteriori requisiti.

Infine, per l’ammissione a particolari profili professionali, di qualifica o categoria, gli ordinamenti delle singole amministrazioni possono prescrivere ulteriori requisiti.

CERCA LAVORO

Logo Ti Consiglio
Alta formazione tra Italia e Silicon Valley

Formazione, viaggio in Silicon Valley e inserimento lavorativo con la Contaminaction University. Ecco come partecipare all’open day.

Imprese: 472mila assunzioni a ottobre 2023

Ecco quali imprese hanno in programma assunzioni a ottobre 2023, quali profili sono più cercati e dove, secondo il bollettino Excelsior.

Sconti e bonus per Docenti e ATA: domanda agevolazioni dal 9 ottobre 2023

La guida agli sconti e bonus per Docenti e ATA. Ecco a chi spettano le agevolazioni, come funzionano e come fare domanda dal 9 ottobre 2023.

Come avere di nuovo il Reddito di cittadinanza dopo la sospensione

L’INPS spiega come avere di nuovo il Reddito di Cittadinanza dopo la sospensione e come fare per evitare lo stop al sussidio.

Fase transitoria Reddito di Cittadinanza da Agosto a Dicembre 2023

La guida su come funziona la fase transitoria del Reddito di Cittadinanza da Agosto a Dicembre 2023 con spiegazioni del Ministero e INPS.

Supermercati e negozi dove fare la spesa nel trimestre anti inflazione

La Guida e l’Elenco dei supermercati che aderiscono al carrello tricolore e i negozi dove fare spesa nel corso del trimestre anti inflazione.

Edison: 2 Mila assunzioni entro il 2030 con piano sviluppo

Nuove assunzioni Edison in Italia entro il 2030. Il piano di sviluppo della società creerà circa 2 mila posti di lavoro. Ecco come candidarsi.

Ferrari Lavora con noi: posizioni aperte e come candidarsi

Nuove opportunità di lavoro nel settore automobilistico. La storica casa automobilistica Ferrari cerca personale. Ecco come candidarsi.

ITS Agnesi, Roma: corsi gratuiti Data Analyst e Digital Transformation AI Specialist

Corsi gratuiti per Data Analyst e Digital Transformation AI Specialist con sede a Roma presso ITS Agnesi. Ecco come candidarsi.

Taglio pensioni d’oro nel 2024: come funziona, quando scatta e per chi

Cosa prevede il taglio pensioni d’oro nel 2024, quando scatta, a quanto ammonta e a chi si rivolge, secondo le proposte al vaglio del Governo.

Comune di Assisi: concorso per 4 Funzionari amministrativi contabili

Il Comune di Assisi (Perugia) ha indetto un concorso per funzionari amministrativi contabili. Ecco il bando e tutti i dettagli.

Poste italiane assume addetti allo smistamento in Italia

Assunzioni Poste Italiane per addetti allo smistamento in tutta Italia. Richiesta disponibilità a lavorare su turni notturni. Ecco i dettagli.

Fringe benefit: cosa sono e novità 2023 2024

La guida su cosa sono i fringe benefit, come funzionano, a chi spettano e quali sono le novità 2023 2024 per gli aiuti extra ai dipendenti.

Corso gratuito per Preventivisti reti elettriche, finalizzato all’assunzione

Tutte le informazioni sul corso di formazione gratuito per Preventivisti reti elettriche, finalizzato all’assunzione.

Supplenze Docenti da MAD: tutti gli avvisi delle scuole

Supplenze Docenti da MAD: tutti gli avvisi delle scuole che cercano supplenti tramite la messa a disposizione degli Insegnanti

Prima casa: agevolazioni per l’acquisto e novità 2023 2024

La guida alle agevolazioni fiscali per l’acquisto della prima casa. Ecco tutti i dettagli e le novità 2023 2024.

Atelier Emé Lavora con Noi: posizioni aperte, come candidarsi

Opportunità di lavoro con Atelier Emé per assunzioni nei negozi di abiti da sposa e in sede. Ecco le posizioni aperte e come candidarsi.

ASP Daniele Moro: concorsi per Infermieri e Fisioterapisti

L’ASP Daniele Moro (Pordenone) ha indetto due concorsi per infermieri e fisioterapisti. Ecco i bandi e tutti i dettagli.

Pensioni minime 2023 2024: 600 euro per over 75 e rivalutazione 120% per gli altri

Ecco gli importi delle pensioni minime 2023, dall’aumento a 600 euro agli over 75 alla rivalutazione per tutti. Novità in arrivo nel 2024.

Migliori lauree per trovare lavoro nel 2023: classifica

La classifica con i dati sulle migliori lauree per trovare lavoro nel 2023 secondo il Report presentato da Almalaurea e i dati ISTAT.

ATM: lavoro tecnici manutenzione metropolitane e tram

ATM Milano offre lavoro a tecnici della manutenzione tram e metropolitane. Ecco tutti i dettagli e come candidarsi

Conservatorio Cilea: concorso per coadiutori, personale ATA

Il Conservatorio di Musica “Francesco Cilea” di Reggio Calabria ha indetto un concorso per coadiutori (ATA). Ecco le informazioni e il bando.

Musei Trieste: lavoro addetti sorveglianza e accoglienza

Lavoro per addetti accoglienza e sorveglianza nei musei di Trieste. Offerta per diplomati, richiesta disponibilità immediata. Ecco i dettagli.

ASST Fatebenefratelli Sacco di Milano: incarichi per 23 psicoterapeuti

L’ASST Fatebenefratelli Sacco di Milano ha indetto una selezione per il conferimento di incarichi a psicoterapeuti. Ecco il bando e i dettagli

Tú Sí Que Vales 2023: casting ancora aperti, ecco come candidarsi

Sono ancora aperte le candidature ai casting per il talent show di Canale 5 “Tú Sí Que Vales”. Ecco le informazioni e come candidarsi.

Comune di Cisterna di Latina: concorso per psicologi

Il Comune di Cisterna di Latina ha indetto un concorso per psicologi. Prevista l’assunzione a tempo indeterminato. Ecco il bando e la guida.

Delegazioni della Commissione Europea: tirocini retribuiti per laureati

Disponibili nuovi tirocini per laureati presso diverse Delegazioni della Commissione Europea. Gli stage sono retribuiti. Ecco cosa sapere.

Bando Voucher doppia transizione imprese di Bari: domande Contributi a fondo perduto da ottobre

La guida al bando voucher doppia transizione per le imprese a Bari per ottenere contributi a fondo perduto per la digitalizzazione.

Ferrero Lavora con noi: posizioni aperte e come candidarsi

Opportunità di lavoro nel settore alimentare con Ferrero. Selezioni per professionisti e giovani senza esperienza per nuove assunzioni.

Erbagil Ponte Valentino (Benevento): 100 assunzioni, nuovo stabilimento

Assunzioni Erbagil in vista a Ponte Valentino (Benevento) per l’avvio di un nuovo stabilimento. Attesi 100 posti di lavoro. Ecco cosa sapere.

Museo MAcA: lavoro per collaboratori Attività educative, Selezione pubblica

Lavoro presso Museo MAcA di Torino per collaboratori attività educative. Ecco i dettagli, l’avviso di selezione pubblica e come candidarsi.

NH Hotel Lavora con noi: posizioni aperte e come candidarsi

Nuove opportunità di lavoro presso NH Hotel. La nota catena alberghiera seleziona personale per assunzioni in Italia. Ecco come candidarsi.

Emilia Romagna: corso gratuito per Operatori Socio Sanitari (OSS)

A Faenza (Emilia Romagna) si sta organizzando un corso gratuito di formazione per OSS. Previsti stage e qualifica. Ecco i dettagli.

Provincia di Belluno: concorso per diplomati

Concorso della Provincia di Belluno per eventuali assunzioni a tempo determinato di diplomati. Ecco i dettagli, il bando e la guida.

CCNL funzioni centrali 2019 2021: testo PDF e novità

Il testo PDF del CCNL Funzioni Centrali 2019 2021 in vigore e la spiegazione di cosa prevede il nuovo contratto dipendenti funzioni centrali

Mondadori assume personale per lo store a Milano

Mondadori ha all’attivo una ricerca di personale per assunzioni nel nuovo store di Milano. Ecco le informazioni e cosa sapere per candidarsi.

Comune di Orzinuovi: concorso per Agenti di polizia locale

Il Comune di Orzinuovi (Brescia) ha indetto un concorso per agenti di polizia locale diplomati. Ecco il bando e i dettagli.

Zecchino d’Oro 2023: casting itineranti per bambini, tutte le tappe

Casting itineranti in varie regioni d’Italia per bambini tra i 3 e i 10 anni che sognano di partecipare allo Zecchino d’Oro 2023. I dettagli.

Comune di Pieve Torina: concorso per funzionari tecnici

Il Comune di Pieve Torina ha indetto un concorso per l’assunzione di funzionari tecnici. Ecco la guida e il bando.

Ferrari: tirocini per laureati, come candidarsi

Aperte le selezioni Ferrari per tirocini rivolti a laureati. Gli stage si svolgeranno a Maranello. Ecco i dettagli e come candidarsi.

MD Discount Lavora con noi: posizioni aperte, come candidarsi

MD Discount, nota catena di negozi attiva nella GDO, cerca personale per assunzioni nei punti vendita e in sede. Ecco le offerte di lavoro.

Lidl Nettuno (Roma): assunzioni per nuova apertura, Recruiting Day

Nuove assunzioni Lidl nel supermercato che aprirà a Nettuno (Roma). Ecco cosa sapere sui posti di lavoro disponibili e come candidarsi.

AgID: lavoro per 27 esperti, stipendio fino a 64mila euro. Bandi 2023

Guida AgID agli avvisi per esperti ai quali conferire incarichi di lavoro. Ecco i dettagli sui profili professionali, la guida e i bandi.

Fascicolo previdenziale del cittadino INPS: cos’è, come funziona

La guida su cos’è, a che serve e come funziona il fascicolo previdenziale cittadino INPS dedicato a invalidi, pensionati e lavoratori.

Chanel Lavora con noi: posizioni aperte e come candidarsi

Assunzioni Chanel all’estero e in Italia. La storica casa di moda cerca personale, ecco le posizioni aperte e come candidarsi.

Corso gratuito online Web developer e WordPress, rivolto a disoccupati

Aperte le iscrizioni al corso gratuito Web Developer Front End e WordPress, rivolto a disoccupati e inoccupati. Ecco come candidarsi.

Contributo a fondo perduto per la Sicilia: competitività e innovazione imprese

La guida al Contributo a fondo perduto per imprese in Sicilia che sviluppano luoghi per l’innovazione. Il bando e come richiedere il bonus.

Casa di Riposo Borelli: concorso per 8 infermieri

Concorso Casa di Riposo Borelli per 8 infermieri a tempo indeterminato. Ecco le informazioni utili, la guida e il bando.

Grimaldi Lines: lavoro per elettricisti di bordo, tempo indeterminato

Grimaldi Lines offre lavoro ad elettricisti di bordo. Prevista assunzione a tempo indeterminato. Ecco come candidarsi

Eurocontrol: tirocini per laureati, retribuzione 900 euro

Eurocontrol offre tirocini retribuiti 900 euro al mese in diversi stati d’Europa. Gli stage sono aperti a studenti, dottorandi e neolaureati.

Comune di Bassano del Grappa: concorso per 3 Operai

Il Comune di Bassano del Grappa ha indetto un concorso per 3 operai a tempo indeterminato. Qui la guida e il bando.

Emilia Romagna: casting attori e attrici per lungometraggio thriller “Play”

Casting in Emilia Romagna rivolto ad attori e attrici per un lungometraggio thriller. Ecco i dettagli e come candidarsi ai provini.

Comune di Alba: concorso per Giardinieri, tempo indeterminato

Il Comune di Alba (Cuneo) ha indetto un concorso per tecnici manutentivi giardinieri a tempo indeterminato. Ecco il bando e la guida.

Immissioni in ruolo Docenti e ATA 2023 2024: i dati del Ministero sulle assunzioni

Tutti i dati sulle immissioni in ruolo 2023 2024 forniti dal MIM. Ecco i numeri delle assunzioni e quanti sono i posti ancora disponibili.

Licenze per i taxi: cosa cambia e nuove regole del DDL Asset

La guida con la spiegazione di tutte le nuove regole sulle licenze taxi previste dal Decreto Asset omnibus. Cosa cambia e chi coinvolge.

Poste Italiane Lavora con noi: assunzioni 2023 per Postini e altre figure

Poste Italiane cerca personale per assunzioni di postini e altre figure per gli sportelli. Ecco le offerte di lavoro e come candidarsi.

Despar: assunzioni in Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia e Alto Adige con Job Days

Nuovi Job Days Despar per assunzioni in Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia e Alto Adige. Opportunità di lavoro nei negozi, magazzini e sede

Everli Lavora con noi: posizioni aperte e come candidarsi

Everli cerca addetti spesa e altri profili su tutto il territorio nazionale. Ecco le opportunità di lavoro disponibili e come candidarsi.

Formazione, reclutamento e valorizzazione docenti: novità in arrivo

La Camera ha approvato delle mozioni che introducono importanti novità per la scuola, in particolare per i docenti. Ecco le misure previste.

Concorsi AIPo 2023 per 15 diplomati e laureati

Guida ai Concorsi AIPo 2023 per 15 diplomati e laureati nei ruoli di istruttori e funzionari. Tempo indeterminato. Bandi, requisiti, domanda.

Pacchetto lavoro 2023 2024: tutte le proposte e i bonus in arrivo

La Guida al pacchetto lavoro 2023 2024 con tutte le proposte del Governo e i bonus in arrivo. Ecco la spiegazione delle nuove misure.

KIKO Lavora con noi: posizioni aperte e come candidarsi

Nuove offerte di lavoro nei negozi Kiko Make up Milano. Il brand del Gruppo Percassi cerca personale per assunzioni. Ecco come candidarsi.

Concorso ASP Città di Piacenza 2023 per 61 OSS

Guida al Concorso ASP Città di Piacenza 2023 per operatori socio sanitari – OSS da assumere a tempo indeterminato. Bando, requisiti e domanda.

Corso gratuito Amministrazione e Contabilità con SAP, online

Nuova opportunità di formazione online con il corso gratuito addetto all’amministrazione e contabilità con SAP. Ecco i dettagli.

Esenzione imposte divorzio o separazione matrimonio

La Guida su cos’è e come funziona l’esenzione imposte sul divorzio o sulla separazione da un matrimonio. Casi specifiche e regole.

Ducati Lavora con noi: posizioni aperte, come candidarsi

Nuove opportunità di lavoro Ducati. La nota casa motociclistica seleziona personale. Ecco le posizioni aperte e come candidarsi.

Concorso ESTAR per 31 assistenti amministrativi, persone disabili

ESTAR Toscana ha indetto un concorso per 31 assistenti amministrativi rivolto a persone disabili. Ecco il bando e i dettagli.

Domanda assistenti amministrativi ATA per incarico DSGA: avvisi interpello

Tutti gli avvisi interpello degli USP che hanno aperto la domanda per gli assistenti amministrativi ATA interessati a coprire incarico DSGA

Lavoro domestico colf e badanti: contratto, retribuzione, contributi

La guida sulla normativa del lavoro domestico, colf e badanti. Ecco cosa prevede il nuovo contratto, la retribuzione e i contributi 2023.

U’Panzerott: come aprire un negozio in franchising

La guida su come aprire un negozio U’Panzerott. Tutte le info sul brand di street food e sui requisiti per aprire un negozio in franchising.

Decreto Omnibus: cosa prevede in 23 punti e Testo pdf

La guida con la spiegazione dettagliata delle misure contenute nel Decreto Omnibus. Mettiamo a disposizione anche il Testo pdf.

Bonus 100 euro 2023 2024 (ex Bonus Renzi): a chi spetta e tutte le novità

La guida al bonus 100 euro per i lavoratori dipendenti (ex bonus Renzi): ecco a chi spetta il sostegno al reddito e le ultime novità.

Ferrovie dello Stato: assunzioni assistenti lavori opere civili in Italia

Il Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane prevede assunzioni di assistenti lavori opere civili. Ecco i dettagli e come candidarsi all’annuncio.

Comune di Porto Recanati: concorso per operatori tecnici manutentori (operai)

Concorso operatori manutentori (operai) al Comune di Porto Recanati. Richiesto obbligo scolastico e qualifica. Ecco il bando e la guida.

Bonus Casa 2023: elenco completo e aggiornato con tutte le novità

L’elenco di tutti i Bonus Casa operativi nel 2023. Ecco tutte le agevolazioni in vigore, quelle confermate e modificate.

Tirocini FAO 2023 a Roma e all’estero: come partecipare

I tirocini FAO si svolgono a Roma e all’estero. Gli stage sono retribuiti e rivolti a studenti universitari e neolaureati. Ecco cosa sapere.

Orvieto: formazione e lavoro per 10 cucitori a macchina per prodotti pelle

Interessante opportunità di formazione e lavoro a Orvieto per cucitori a macchina prodotti in pelle. Ecco tutti i dettagli e come candidarsi

Bonus energia imprese 2023 2024: tutte le misure e come funzionano

La guida dettagliata sui bonus energia imprese 2023 2024. A chi spettano, come funzionano, modalità di fruizione e novità.

Comune di Acquanegra sul Chiese: concorso per Autista – operaio

Il Comune di Acquanegra sul Chiese ha indetto un concorso per Autista operaio, tempo indeterminato. Ecco il bando e la guida.

Bonus caldaia 2023: tutti gli incentivi e le novità 2024

La Guida al bonus caldaia 2023. Ecco quali sono tutti gli incentivi attivi e le novità 2024 per cambiare l’impianto di riscaldamento.

Concorso Ufficio del processo 2023 per 11 Mila posti

Tutte le informazioni sul concorso per addetti ufficio processo 2023. Ecco cosa sapere sul nuovo bando Ministero Giustizia e come funziona.

Globant Italia: 700 assunzioni entro il 2026 nel settore digitale

Assunzioni Globant Italia in arrivo entro il 2026. L’azienda creerà circa 700 posti di lavoro nel campo del digitale. Ecco come candidarsi.

Euronics Lavora con noi: posizioni aperte, come candidarsi

Nuovi posti di lavoro nella GDO con Euronics. La catena di negozi di elettronica seleziona personale in Italia. Ecco come candidarsi.

Aumento pensioni dicembre 2023: a chi spetta, quanto e quando scatta

La guida su quando scatta e a chi spetta l’aumento delle pensioni a Dicembre 2023, in arrivo grazie a un nuovo Decreto del Governo.

Concorso Centri Impiego Provincia di Brescia 2023 per 15 Funzionari

Guida al Concorso Centri Impiego Provincia di Brescia 2023 per 15 Funzionari del Mercato del Lavoro. Bando, requisiti, prove e domanda

MONDO DEL DIRITTO

dozione piena: il minore può conservare le relazioni con la famiglia d’origine

Redazione | 08 ott 2023

Per la Corte Costituzionale, nell’interesse del minore il giudice può preservare talune relazioni affettive con componenti della famiglia d’origine

Adozione piena e rapporti famiglia d’origine

L’attuale disciplina dell’adozione piena non impedisce al giudice di prevedere, nel preminente interesse del minore, che vengano mantenute talune relazioni socio-affettive con componenti della famiglia d’origine. È quanto si legge nella sentenza n. 183/2023 (sotto allegata), con cui la Consulta ha ritenuto infondate le questioni di legittimità costituzionale che erano state sollevate sull’articolo 27, terzo comma, della legge n. 184 del 1983, e ha precisato i termini della sua interpretazione conforme a Costituzione.

La Corte Costituzionale ha chiarito che il riferimento nella disposizione alla cessazione dei rapporti con i componenti della famiglia d’origine riguarda sempre i legami giuridico-formali di parentela. Diversamente, “per le relazioni di natura socio-affettiva non si può ritenere, in termini assoluti, che la loro cessazione realizzi in ogni caso l’interesse del minore”.

Non è, pertanto, precluso al giudice verificare in concreto che, «sulla scorta degli indici normativi desumibili dalla stessa legge n. 184 del 1983, letti nella prospettiva costituzionale della tutela del minore e della sua identità», risulti nel suo preminente interesse mantenere «significative, positive e consolidate relazioni socioaffettive con componenti della famiglia d’origine», che non possono «sopperire allo stato di abbandono» del minore stesso.

Emblematico è il caso della relazione tra fratelli e sorelle non adottati dalla stessa coppia.

La Corte ha sottolineato l’importanza che riveste nella disciplina in materia di adozione l’ascolto dell’adottando ai fini dell’accertamento in concreto del preminente interesse del minore. Ha rilevato, altresì, come tale disciplina consenta già ora al giudice di tenere adeguatamente conto di tutti gli interessi coinvolti.

Violenza psicologica nella coppia: separarsi per salvarsi

Roberto Cataldi | 09 ott 2023

La sottile linea tra amore e manipolazione, tra prendersi cura e comandare: quando dire basta è un modo per recuperare se stessi

“La violenza è l’ultimo rifugio degli incapaci,” scriveva Isaac Asimov. Ma quando parliamo di violenza abbiamo sempre in mente episodi in cui si fa uso della forza fisica. Eppure la violenza non è sempre fisica, né sempre visibile. Nelle dinamiche di coppia, la violenza psicologica è un fenomeno subdolo e spesso misconosciuto, che può avere conseguenze devastanti sull’individuo.

Si tratta di un male che può sfociare in un vero e proprio trauma psicologico, con effetti a lungo termine sulla salute mentale.

Concentriamoci allora su quello che potremmo chiamare “il volto nascosto della violenza”. Chi subisce o ha subito violenza psicologica sa bene quanto sia insidiosa. Essa non lascia segni evidenti, ma erode la personalità e distrugge l’autostima della vittima.

La violenza psicologica si manifesta attraverso una serie di comportamenti che hanno l’intento di manipolare, umiliare e isolare la vittima. L’aggressore utilizza anche ricatti e minacce. Anche solo attraverso semplici gesti vuole instillare paura, creare confusione, indebolire la vittima e assoggettarla.

È importante sottolineare che la violenza psicologica non è un fenomeno limitato ai comportamenti maschili; anche le donne possono essere autrici di questo tipo di abuso. La violenza psicologica è una questione di potere e controllo, non di genere.

Questo rende ancora più complesso il problema, poiché sfida gli stereotipi culturali e sociali su chi possa essere vittima o aggressore.

In una relazione in cui prevale la violenza psicologica, l’amore diventa un campo minato. La vittima vive in uno stato di costante ansia, temendo di sbagliare o di provocare reazioni e ulteriori attacchi. Questo clima avvelena l’anima e la mente, portando a una progressiva perdita di sé. Una perdita che può avere ripercussioni non solo sulla vita di coppia, ma anche sul benessere generale e sulle relazioni sociali della vittima.

Ecco perché in certi casi separarsi serve proprio per salvarsi. In certi casi, la separazione non è solo un’opzione, ma una necessità vitale. Persino la solitudine è preferibile a una compagnia malata.

Rompere i legami con l’aggressore è un passo fondamentale per interrompere una spirale di abusi che solitamente tende a peggiorare. Solo in questo modo è possibile iniziare un percorso per recuperare la propria dignità e la propria autostima. E non dimentichiamo che la dignità e l’autostima sono fondamentali per ogni aspetto della vita, dalla carriera alle relazioni interpersonali.

Solo se si trova la forza di separarsi dal partner che usa violenza psicologica è possibile intraprendere un percorso di ricostruzione personale.

E qui diventerà fondamentale anche il supporto di amici e familiari oltre che, quando necessario, interventi legali dato che spesso l’aggressore, perdendo il controllo sulla vittima, può facilmente trasformarsi in uno stalker. Questo rende ancora più urgente l’importanza di agire tempestivamente e di cercare aiuto specializzato.

E’ fondamentale imparare a riconoscere la violenza psicologica ed avere la consapevolezza che si tratta di un male silenzioso che può distruggere vite. Riconoscerla e affrontarla è il primo passo verso la liberazione. In questi casi separarsi non è un fallimento, ma un atto di coraggio e di amore verso se stessi. Un atto che, in ultima analisi, potrebbe essere la chiave per una vita più felice e soddisfacente.

La libertà è il più potente rimedio che può consentirci un rinnovamento interiore. E in contesti di violenza psicologica, la libertà inizia con la capacità di dire basta e di allontanarsi per ritrovare se stessi.

Roberto Cataldi

FOCUS

Contratti a termine: i chiarimenti del Ministero del Lavoro su causali, proroghe e rinnovi

Il Ministero del Lavoro con la circolare n. 9, pubblicata il 9 ottobre 2023, fornisce ulteriori chiarimenti in merito alla riforma dei contratti a tempo determinato introdotta dal decreto lavoro.

Il DL n. 48/2023], convertito dalla legge n. 85/2023, infatti è intervenuto sulla disciplina dei contratti a termine introducendo una serie di importanti novità con l’obiettivo di garantire maggiore flessibilità.

Gli interventi riguardano l’introduzione di nuove causali per il superamento del limite di 12 mesi e nuove regole per la proroga e per il rinnovo del contratto, libere nei primi 12 mesi e poi legate alle causali. Il calcolo del limite poi decorre a partire dal 5 maggio 2023.

Il Ministero precisa come il decreto lavoro non abbia modificato la durata massima dei rapporti a tempo determinato che resta di 24 mesi, né il numero massimo di proroghe4 in 2 anni.

contratti, dunque, potranno avere una durata superiore ai 12 mesi, ma non superiore a 2 anni:

  • nei casi previsti dai contratti collettivi di cui all’articolo 51 del DL n. 81/2015;
  • in assenza delle previsioni di cui al punto precedente, nei contratti collettivi applicati in azienda, e comunque entro il 30 aprile 2024, per esigenze di natura tecnica, organizzativa o produttiva individuate dalle parti;
  • in sostituzione di altri lavoratori.

Queste nuove causali non si applicano ai contratti:

  • stipulati dalle pubbliche amministrazioni;
  • di lavoro a tempo determinato stipulati dalle università private, istituti pubblici di ricerca, società pubbliche che promuovono la ricerca e l’innovazione;
  • stipulati da enti privati di ricerca e lavoratori chiamati a svolgere attività di insegnamento, di ricerca scientifica o tecnologica, di trasferimento di know-how, di supporto all’innovazione, di assistenza tecnica alla stessa o di coordinamento e direzione.

In questi casi particolari, continuano ad applicarsi le disposizioni vigenti prima della data di entrata in vigore del Decreto Dignità.

Contratti a termine: i 12 mesi senza causali decorrono dal 5 maggio 2023

L’articolo 24 del decreto lavoro interviene anche sul regime delle proroghe e dei rinnovi. Per i primi 12 mesi, quindi, i contratti possono essere prorogati o rinnovati liberamente, oltre il termine solo in presenza delle causali indicate.

A questo proposito è utile ricordare la differenza tra la proroga e il rinnovo. La prima prevede l’estensione della durata del rapporto presupponendo che non siano intervenute variazioni nelle ragioni che hanno giustificato inizialmente l’assunzione. Se si modifica la motivazione, infatti, si dà luogo ad un nuovo contratto a termine e si parla di rinnovo, anche se avviene senza interruzioni dopo il precedente rapporto.

Il comma 1-ter dell’articolo 24, inoltre, inserito in fase di conversione in legge aggiunge un’altra novità importante e cioè che al fine del calcolo del termine di un anno, si deve tenere conto dei soli contratti stipulati a decorrere dalla data di entrata in vigore del decreto lavoro, cioè il 5 maggio 2023.

Pertanto, eventuali i rapporti di lavoro a termine stipulati prima di tale data non concorrono al raggiungimento del limite di dodici mesi entro il quale viene consentito liberamente il ricorso a questa tipologia contrattuale. Sono però calcolati ai fini del limite massimo di durata dei 24 mesi.

Il Ministero sottolinea che l’espressione “contratti stipulati” è riferita sia ai rinnovi di precedenti contratti di lavoro a termine sia alle proroghe di contratti già in essere.

Contratti a termine: gli interventi in materia di somministrazione

Il comma 1-quater dell’articolo 24, infine, interviene a modificare l’articolo 31, comma 1, del decreto legislativo n. 81 del 2015 relativo alla somministrazione di lavoro a tempo determinato con l’obiettivo di superare alcune limitazioni per particolari categorie di lavoratori.

Nello specifico, si prevede che ai fini del calcolo del limite del 20 per cento, relativo ai lavoratori con contratto di somministrazione a tempo indeterminato nella stessa azienda, non si contano i lavoratori somministrati assunti dall’agenzia di somministrazione con contratto di apprendistato.

Inoltre, non è possibile applicare i limiti quantitativi per la somministrazione a tempo indeterminato per alcune specifiche categorie di lavoratori, tra cui i soggetti disoccupati e i lavoratori svantaggiati o molto svantaggiati individuati dal decreto ministeriale del 17 ottobre 2017.

Per tutti gli altri dettagli si rimanda al testo integrale della circolare n. 9 del Ministero del Lavoro.

WELCOME WORLD –

Articolo 4 Mai Soli does not guarantee that published profiles are authentic. It is important not to pay money before having concluded an agreement.

If you want other information please send at the mail

pierfra68@yahoo.it

INFORMAZIONI DALLE NOSTRE UNIVERSITA’ E DALL’ ISU CENTRO STUDI

CONFASSOCIAZIONI UNIVERSITY

Laurea Magistrale Biennale Ingegneria Gestionale

I laureati della classe saranno in possesso di conoscenze idonee a svolgere attività professionali negli ambiti seguenti

  • Ingegnere Gestionale
  • Manager della Trasformazione Digitale
  • Risk Manager

Descrizione

LM-31 Classe   120 CFU   2 Anni

Chiedi maggiori informazioni

 1500 €

Iscriviti ora

Il corso, per meglio rispondere alle molteplici esigenze delle imprese, è articolato in due curricula:

  • Ingegneria Gestionale per la Gestione del Rischio
  • Ingegneria Gestionale per la Trasformazione Digitale

Il Corso di Laurea Magistrale in “Ingegneria Gestionale” forma figure professionali di elevato livello, in grado di coniugare strumenti e metodi di pianificazione. Il livello di approfondimento dei temi trattati durante il percorso formativo caratterizza il Laureato Magistrale per un’elevata preparazione tecnico-culturale nei diversi campi gestionali dell’ingegneria. Egli ha consapevolezza e capacità di assunzione di responsabilità per una molteplicità di ruoli e figure professionali, oggi estremamente ricercate da tutte le grandi e medie aziende, ma spesso valorizzato anche in realtà di dimensioni più ridotte nelle quali può assumere rapidamente ruoli apicali.

Le attività formative offerte nel corso di laurea magistrale sono state progettate per creare una figura professionale in grado di operare al centro del cambiamento dell’industria manifatturiera e della trasformazione digitale, per contribuire con le proprie competenze all’introduzione di nuove soluzioni e sistemi innovativi di produzione, a supporto dello sviluppo di nuovi modelli di business, della gestione del rischio e della innovazione digitale.

Le discipline che concorrono alla formazione dei curricula vertono sui settori tipici dell’ingegneria gestionale, quali la gestione dei sistemi industriali, la gestione dei progetti, l’automazione e la gestione integrata di azienda, la gestione del rischio, la logistica e manutenzione dei sistemi produttivi, la strategia ed il marketing e gli strumenti ingegneristici per l’industria 4.0 e sono affiancate da discipline affini che completano la preparazione dell’ingegnere nell’ambito del diritto commerciale, dei sistemi informativi e delle misure energetiche industriali.

L’ingegnere gestionale può occupare posizioni manageriali in imprese manifatturiere e di servizi, nella consulenza direzionale e a supporto dello sviluppo dell’economia digitale. Le professioni più tipiche sono il controllo di gestione, il marketing, la finanza, la consulenza strategica, la gestione dell’ICT, la gestione della supply chain e dei processi produttivi, la logistica e la pianificazione tecnologico-produttiva.

Obiettivi

Il Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Gestionale ha come obiettivo la formazione di un professionista che, con le sue conoscenze tecniche ed economiche, con le sue competenze organizzative e manageriali, sia in grado di gestire i processi e pianificare le strategie necessarie a promuovere l’innovazione delle aziende, a gestire il rischio aziendale a diversi livelli e a mitigarlo.

Il corso, per meglio rispondere alle molteplici esigenze delle imprese, è articolato in due curricula:

  • Gestione del rischio
  • Trasformazione Digitale

Il Corso di Laurea Magistrale in “Ingegneria Gestionale” forma figure professionali di elevato livello, in grado di coniugare strumenti e metodi di pianificazione, Il livello di approfondimento dei temi trattati durante il percorso formativo caratterizza il Laureato Magistrale per un’elevata preparazione tecnico-culturale nei diversi campi gestionali dell’ingegneria. Egli ha consapevolezza e capacità di assunzione di responsabilità per una molteplicità di ruoli e figure professionali, oggi estremamente ricercate da tutte le grandi e medie aziende, ma spesso valorizzato anche in realtà di dimensioni più ridotte nelle quali può assumere rapidamente ruoli apicali.

Obiettivo del Corso è formare un laureato culturalmente preparato sul fronte matematico finanziario e tecnologico nel curriculum Gestione del rischio e sulla reingegnerizzazione dei processi e i sistemi digitali nel curriculum Trasformazione digitale; la formazione economico-manageriale sarà comune ad entrambi i curricola.

Il fine è creare una figura professionale in grado di intervenire operativamente nelle decisioni strategiche e tecnico-operative che influenzano la competitività di imprese e organizzazioni operanti in contesti caratterizzati da elevata innovazione, nonché da una complessità tecnologica e di mercato.

Gli studenti della laurea magistrale vengono in parte preparati per ricoprire, con maggiori competenze, responsabilità e autonomia, i ruoli per i quali sono stati formati dalla laurea triennale e le cui relative aree di apprendimento e insegnamenti sono ricompresi nei requisiti curricolari per l’accesso alla magistrale. In tal senso, avendo conseguito una laurea di primo livello di Ingegneria nelle classi L8 o L9, potranno ricoprire ruoli consolidati cui sono destinati tali laureati come, a scopo esemplificativo e non esaustivo, di risk manager, change manager, responsabile della produzione, responsabile della qualità, tecnico commerciale, product manager, program manager, consulente aziendale e di direzione, energy manager, software engineer, software manager, con prospettive di carriera più elevate data la maggiore dotazione di strumenti e metodi per affrontare i problemi e le responsabilità a loro destinate.

Indipendentemente dalle figure formate dal percorso triennale di provenienza, in ogni caso, le attività formative offerte nel presente corso di laurea sono state progettate per creare figure professionali in grado di operare:

  1. Nei processi di analisi e della gestione dei rischi d’impresa, identificando, anticipando e risolvendo le criticità che possono danneggiare un’azienda o un’organizzazione – dal punto di vista finanziario, operativo o della sicurezza ? e ricoprendo ruoli di responsabilità nello sviluppo di strategie, processi e sistemi per la gestione e il monitoraggio dei rischi, a difesa della continuità aziendale (curriculum Gestione del rischio);
  2. Al centro del cambiamento e della trasformazione digitale dell’industria, per contribuire con le proprie competenze all’introduzione di nuove soluzioni e sistemi innovativi di produzione, a supporto dello sviluppo di nuovi modelli di business e della innovazione digitale (curriculum Trasformazione digitale).

ISU CENTRO STUDI

 Diploma Liceo Scientifico

Il Liceo Scientifico ha come obiettivo quello di formare gli studenti che vogliono iscriversi alle facoltà scientifiche all’Università.

Descrizione

Chiedi maggiori informazioni

Iscriviti ora

Il Liceo Scientifico ha come obiettivo quello di formare gli studenti che vogliono iscriversi alle facoltà scientifiche all’Università.

Al termine del percorso scolastico di studi scientifici lo studente dovrà:

  • aver ricevuto e appreso un’istruzione linguistica e scientifica bilanciata,
  • dovrà essere capace di cogliere gli intrecci sostanziali dello sviluppo del pensiero, e i legami fra i metodi matematici e scientifici sperimentali e quelli di orientamento umanistico.
  • Saper individuare i legami fra il pensiero scientifico e le valutazioni filosofiche
  • Capire e conoscere le basi portanti dei procedimenti matematici pratici e teorici, attraverso il linguaggio logico-formale per risolvere i problemi di diversa origine
  • Essere capaci di usare gli strumenti di calcolo e rappresentazione nella soluzione dei problemi
  • Avere una conoscenza equilibrata e salda delle nozioni fondamentali e basilari di chimica, astronomia, scienze della terra e biologia.
  • Avere una capacità di controllo e possesso dei linguaggi e metodi specifici relative alle scienze sperimentali
  • Conoscere e capire gli sviluppi, le basi e le conoscenze che hanno condotto e generato lo sviluppo tecnologico e scientifico nel corso degli anni, in concomitanza con i bisogni attuali delle diverse condizioni sociali con particolare attenzione verso i successi scientifici soprattutto recenti.
  • Saper carpire le risorse che le attuazioni di queste scoperte possono generare e portare nella vita di tutti i giorni.

Obiettivi

Una volta terminato il percorso formativo, gli studenti dovranno aver imparato le teorie, i concetti e i principi, dovranno essere capaci di sviluppare e formulare una valutazione critica sulle teorie e metodi scientifici e formularne di nuovi per favorire la crescita scientifica. Capire la posizione della tecnologia come conciliazione tra scienza e vita di tutti i giorni. Essere capaci di impiegare gli strumenti informatici in favore e attraverso le analisi dei dati e cogliere il ruolo dell’informatica nel progresso scientifico.