Mutatis Mutandis

Per la prima volta nella storia costituzionale si va a modificare un articolo dei principi fondamentali (artt.1-12) della nostra Costituzione, non certo per abrogarlo, ma ad aggiungere un comma all’art.9.

La Costituzione – Tutela l’ambiente, la  biodiversita’  e  gli  ecosistemi,  anche nell’interesse delle  future  generazioni.  La  legge  dello   Stato disciplina i modi e le forme di tutela degli animali”.

Due considerazioni: per la prima volta nella Costituzione si pensa alle generazioni future costituzionalizzando il principio dell’ambiente e degli ecosistemi non più assoggettabili a leggi e leggine di comodo, ma soprattutto, e questo farà piacere agli animalisti convinti, come lo scrivente, viene inserita per la prima volta una riserva di legge circa le forme ed i modi di tutela dei “nostri amici”.

Anche l’articolo 41 viene modificando con l’aggiunta della parola “ambiente” nel testo, proprio a calmierare la libertà dell’esercizio e dell’autonomia privat,a con il principio, ora esplicitato nei principi fondamentali della Costituzione, della tutela suprema dell’ambiente tout court.

Infine, ed era altrettanto importante, le modifiche così indicate dalla Legge Costituzionale si applicano anche “alle Regioni Speciali ed Province  autonome  di Trento e di Bolzano nei limiti delle competenze legislative  ad  esse riconosciute dai rispettivi statuti”. Così facendo ora non sarà più possibile lasciare unicamente alle singole e disparate leggi regionali, tutti i contenuti sulla caccia o pesca o altro, ma un’eventuale riserva di legge costituzionale andrà a tutelare ed a preservare i Nostri Amici (si spera!).

***

La Camera dei deputati ed il Senato della  Repubblica,  in  seconda votazione e con la  maggioranza  dei  due  terzi  dei  componenti  di ciascuna Assemblea, hanno approvato;

                   IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

                              Promulga

la seguente LEGGE COSTITUZIONALE 11 febbraio 2022 n. 1:

                               Art. 1

  1. All’articolo 9 della  Costituzione  e’  aggiunto,  in  fine,  il

seguente comma:

    «Tutela l’ambiente, la  biodiversita’  e  gli  ecosistemi,  anche

nell’interesse  delle  future  generazioni.  La  legge  dello   Stato

disciplina i modi e le forme di tutela degli animali».

                                     NOTE

          Avvertenza:

              Il testo delle note qui  pubblicato  e’  stato  redatto

          dall’amministrazione  competente  per  materia,  ai   sensi

          dell’art.  10,  commi  2  e  3,  del  testo   unico   delle

          disposizioni    sulla    promulgazione     delle     leggi,

          sull’emanazione dei decreti del Presidente della Repubblica

          e sulle pubblicazioni ufficiali della Repubblica  italiana,

          approvato con decreto del Presidente  della  Repubblica  28

          dicembre 1985, n. 1092,  al  solo  fine  di  facilitare  la

          lettura delle disposizioni di legge modificate o alle quali

          e’  operato  il  rinvio.  Restano  invariati  il  valore  e

          l’efficacia degli atti legislativi qui trascritti.

          Note all’art. 1:

              –  Si  riporta   il   testo   dell’articolo   9   della

          Costituzione,  pubblicata  nella  Gazzetta   Ufficiale   27

          dicembre  1947,  n.  298,  edizione   straordinaria,   come

          modificato dalla presente legge:

                «Art. 9.

                La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la

          ricerca scientifica e tecnica.

                Tutela  il  paesaggio  e  il  patrimonio  storico   e

          artistico della Nazione.

              Tutela l’ambiente, la biodiversita’ e  gli  ecosistemi,

          anche nell’interesse delle  future  generazioni.  La  legge

          dello Stato disciplina i modi e le forme  di  tutela  degli

          animali.»;

Art. 2

  1. All’articolo 41 della Costituzione sono  apportate  le  seguenti

modificazioni:

    a) al secondo comma, dopo la parola:  «danno»  sono  inserite  le

seguenti: «alla salute, all’ambiente,»;

    b) al terzo comma sono aggiunte, in fine, le seguenti parole:  «e

ambientali».

          Note all’art. 2:

              –  Si  riporta  il   testo   dell’articolo   41   della

          Costituzione, come modificato dalla presente legge:

                «Art. 41.

                L’iniziativa economica privata e’ libera.

                Non puo’  svolgersi  in  contrasto  con  la  utilita’

          sociale  o  in  modo   da   recare   danno   alla   salute,

          all’ambiente, alla sicurezza, alla liberta’, alla  dignita’

          umana.

                La  legge  determina  i  programmi  e   i   controlli

          opportuni perche’ l’attivita’ economica pubblica e  privata

          possa essere indirizzata e  coordinata  a  fini  sociali  e

          ambientali.».

Art. 3

  1. La legge dello Stato che disciplina i modi e le forme di  tutela

degli  animali,  di  cui  all’articolo  9  della  Costituzione,  come

modificato dall’articolo 1 della presente  legge  costituzionale,  si

applica alle regioni a statuto speciale e alle Province  autonome  di

Trento e di Bolzano nei limiti delle competenze legislative  ad  esse

riconosciute dai rispettivi statuti.

  La presente legge costituzionale, munita del sigillo  dello  Stato,

sara’ inserita nella Raccolta ufficiale degli  atti  normativi  della

Repubblica italiana. E’ fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla

e di farla osservare come legge dello Stato.

    Data a Roma, addi’ 11 febbraio 2022

                             MATTARELLA

                                  Draghi,  Presidente  del  Consiglio

                                  dei ministri

Visto, il Guardasigilli: Cartabia

          Note all’art. 3:

              Per il testo dell’articolo 9 della  Costituzione,  come

          modificato  dalla  presente  legge,  si  veda  nella   nota           all’articolo 1.