Con effetti collaterali si potrà chiedere il risarcimento danni allo Stato: Sabino Cassese fa chiarezza sull’obbligo vaccinale

Con l’obbligo vaccinale che cosa succederà a quei cittadini che avranno effetti collaterali? Nel corso della puntata del 5 gennaio di In Onda, programma condotto da Concita De Gregorio e David Parenzo, è l’autorevole costituzionalista Sabino Cassese a far chiarezza su cosa dovrà fare lo Stato in caso di effetti avversi nelle persone che ora saranno obbligate a ricevere la somministrazione anti-Covid: “Le responsabilità di eventuali effetti avversi sono decisamente a carico dello Stato. Questi interventi rispondono a 3-4 provvedimenti fondamentali, che sono i trattamenti sanitari obbligatori, che sono legittimi se previsti dalla legge. Possono essere particolari, cioè per particolari categorie, come quelli pediatrici. Possono essere condizionati, se vuoi fare certe cose devi vaccinarti, per esempio salire su un autobus. E infine possono essere sanzionati, certo. Una volta per i vaccini pediatrici c’era l’ammenda e la segnalazione presso il Tribunale dei Minori. Questi sono i paletti e i criteri generali a cui ispirarsi. In caso di reazioni avverse – conclude Cassese – si può richiedere il risarcimento danni allo Stato, è previsto dalla legge”.